Esenzioni e Ticket - BIOS S.r.l. Laboratorio Analisi Cliniche - COSENZA
16756
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-16756,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-11.0,qode-theme-sans serif studio,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

ESENZIONE PER ETA’ E REDDITO

In base a quanto previsto dalla Legge 537/1993 e successive modificazioni (art. 8, comma 16) sono esenti dal pagamento del ticket i cittadini che appartengono alle categorie di seguito elencate.

 

Categorie di esenti:

Cittadini di età inferiore a sei anni e superiore a sessantacinque anni, appartenenti ad un nucleo familiare con reddito complessivo non superiore a 36.151,98 euro (CODICE E01)

Disoccupati e loro familiari a carico appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico (CODICE E02)

Titolari di pensioni sociali e loro familiari a carico (CODICE E03)

Titolari di pensioni al minimo di età superiore a sessant'anni e loro familiari a carico, appartenenti ad un nucleo familiare con un reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge ed in ragione di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico (CODICE E04)

ESENZIONE PER GRAVIDANZA

In base al Decreto ministeriale del 10 settembre 1998 le coppie che desiderano avere un bambino e le donne in stato di gravidanza hanno diritto ad eseguire gratuitamente senza partecipazione alla spesa (ticket):

 

  • Le analisi cliniche per il controllo della gravidanza fisiologica indicati, per ciascun periodo di gravidanza, dal file allegato:

ESENZIONE PER PATOLOGIA

Le malattie croniche e invalidanti che danno diritto all’esenzione dalla partecipazione al costo (ticket) delle prestazioni sanitarie correlate sono individuate dal DM 28 maggio 1999, n. 329, successivamente modificato dal DM 21 maggio 2001, n. 296 e dal regolamento delle malattie rare (DM 18 maggio 2001, n. 279).

 

Di seguito l’elenco delle malattie esenti e delle relative prestazioni: