HE4 UN NUOVO MARCATORE DEL TUMORE OVARICO - BIOS S.r.l. Laboratorio Analisi Cliniche - COSENZA
16989
post-template-default,single,single-post,postid-16989,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode-theme-ver-11.0,qode-theme-sans serif studio,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

HE4 UN NUOVO MARCATORE DEL TUMORE OVARICO

Condividi su:

Il Carcinoma ovarico

Il carcinoma ovarico rappresenta la forma più letale di carcinoma ginecologico, la quarta causa più comune di decesso per tumore nelle donne di tutto il mondo. Il rischio di sviluppare carcinoma ovarico aumenta con l’età e la maggior parte dei casi si riscontrano in donne che hanno superato i 50 anni. All’esordio la malattia può risultare asintomatica e nel tempo possono presentarsi sintomi non specifici quali addome disteso e dolente, problemi gastrointestinali e spossatezza. La diagnosi precoce di questo tumore è pertanto fondamentale, infatti, se viene effettuata nel I o II stadio dello sviluppo tumorale la sopravvivenza raggiunge 85-90%, mentre nei casi in cui viene diagnosticato al III e IV stadio la sopravvivenza è inferiore al 19%.

Il marcatore tumorale oggi maggiormente in uso per il carcinoma ovarico è il CA125, il quale aumenta nel 90% dei tumori ovarici ed è correlato con il volume della massa tumorale e la sua stadiazione; questa caratteristica fa del CA125 un ottimo marcatore per monitorare l’efficacia della terapia, tuttavia, ha delle limitazioni in quanto aumenta solo nel 50-60% delle forme precoci e inoltre aumenta in altre condizioni patologiche e non patologiche soprattutto nelle donne in pre-menopausa.

HE4 (Human epydidimal protein 4)

HE4 (Human epydidimal protein 4) è una glicoproteina, identificata inizialmente nell’epididimo distale, che ha un’espressione molto bassa nella maggior dei tessuti, comprese le ovaie, ma viene espressa in maniera eccessiva nel carcinoma ovarico. Infatti nei tumori ovarici normali, i livelli di HE4 sono minimi, mentre aumentano già dalle fasi iniziali del carcinoma ovarico. Inoltre da studi effettuati di recente è stato visto che:

  • la combinazione di HE4 e CA125 aumenta la sensibilità di diagnosi di carcinoma ovarico del 33,1% in più rispetto al sono utilizzo di CA125 e del 3,5% in più rispetto al solo utilizzo di HE4;
  • il CA125 è in grado di differenziare pazienti sani da pazienti affetti da carcinoma ovarico solo nelle fasi finali del carcinoma ovarico, invece, l’HE4 permette di diagnosticare il carcinoma già dalle fasi iniziali.

HE4 e rischio R.O.M.A. (Risk of Ovarian Malignancy Algorithm)

I valori di HE4 e CA125 possono essere combinati in un algoritmo chiamato R.O.M.A. (Risk of Ovarian Malignancy Algorithm) che tiene conto anche dello stato di menopausa delle donne e permette, con elevata accuratezza, di stratificare le donne in gruppi ad alto e basso rischio di sviluppare carcinoma ovarico.